Scambi di status

compravendita

Sto partecipando a una serie di scambi di status su Facebook. Offro alla gente il mio e mi prendo il loro. A volte vendo uno status che a mia volta ho acquistato da qualcun altro.

È da un po’ che sopravvivo con gli status racimolati. Ora una face-amica mi chiede se posso ridarle il suo. Il problema è che l’ho già venduto, e per riaverlo lei sarà costretta a diventare amica della persona che adesso lo possiede.

In teoria, una volta appropriatosi di uno status, l’acquirente può disporne liberamente, mantenendolo o anche abbandonandolo senza averne sfruttato appieno le potenzialità. Ma si auspica che riesca a venderlo, comprandone un altro di pari qualità. Infatti, l’obiettivo dello scambio di status è di innalzare il livello di scrittura presso il proprio network creando negli altri il desiderio di avere uno status di qualità, nella forma e nella sostanza. Uno status più spendibile, che non sia solo un resoconto microcronachistico delle giornate, ma abbia il prestigio dell’aforisma e il respiro di una considerazione epocale.

A dire il vero, dopo un mese dall’inizio della compravendita, sento la mancanza di uno status tutto per me. Una frasetta su misura, fuori dalle quotazioni, abbinata al mio profilo e non vendibile separatamente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...